Pagine

domenica 4 agosto 2013

1.2 I rischi connessi all’utilizzo della MT/MCA

1.2 I rischi connessi all’utilizzo della MT/MCA
Le terapie prescrittive della MT/MCA sono comunemente usate come sistemi di autocura. Tuttavia, in molti paesi i prodotti della MT/MCA non sono sottoposti a normative, e permangono molte preoccupazioni sui rischi relativi alla sicurezza e alla qualità dei medicamenti. I problemi più frequenti riguardano la vendita di specie vegetali non corrette e la contaminazione o adulterazione dei preparati.
Nei medicamenti della MT/MCA sono stati trovati metalli pesanti, diserbanti, tossine microbiche e sostanze farmaceutiche in concentrazioni tossiche (17-19).
I problemi derivanti dall’impiego di specie vegetali sbagliate e dalla contaminazione possono essere prevenuti rispettivamente con lo sviluppo e il rafforzamento delle normative sui prodotti erboristici e con la diffusione delle buone pratiche agricolturali e di raccolta (GACP) per le piante medicinali e delle buone pratiche di fabbricazione (GMP) dei medicamenti.
L’Uppsala Monitoring Centre, Centro collaborante OMS per la ricerca sulle reazioni indesiderate ai farmaci, ha raccolto dati da tutto il mondo sugli effetti indesiderati successivi all’utilizzo di terapie prescrittive della MT/MCA (20,21). I rischi comprendono anche effetti indesiderati derivanti da pratiche di livello inadeguato, o dall’utilizzo scorretto della MT/MCA da parte di operatori non
qualificati. È importante notare che mentre le terapie basate su procedure di MT/MCA sono relativamente sicure, gli incidenti occasionali non mancano, e si verificano quando gli operatori che applicano le terapie della MT/MCA non sono adeguatamente addestrati (3) o non si attengono a un codice di etica professionale; oppure quando il trattamento non è calibrato e adattato in funzione della condizione o costituzione del paziente. Per esempio, nonostante gli effetti indesiderati gravi derivanti da agopuntura (come pneumotorace) siano rari, esistono casi documentati, alcuni dei quali con esito mortale .
L’utilizzo scorretto dei medicamenti della MT/MCA può avere esiti fatali. Per esempio, l’erba cinese ma huang (Ephedra sinica), che contiene efedrina e che è usata per i disturbi respiratori, è all’origine di alcuni casi di gravi problemi cardiaci e infarto tra americani che la usavano come integratore dietetico ;
l’uso prolungato della kava kava (Piper methysticum) può causare gravi danni al fegato (23); e l’uso del ginkgo (Ginkgo biloba), che stimola la circolazione periferica, può provocare perdite di sangue durante gli interventi chirurgici .
Oltre agli effetti indesiderati, la letteratura scientifica e alcuni documenti dell’OMS  descrivono alcune interazioni. Le interazioni possono rappresentare un rischio per i pazienti che usano medicamenti della MT/MCA in combinazione con i farmaci della medicina convenzionale, spesso senza che il medico curante sia informato. Va compiuto uno sforzo per migliorare la comunicazione tra il paziente e il medico e, nel caso di trattamenti di autocura, si deve garantire che il consumatore disponga delle necessarie informazioni.
In sintesi, in molti paesi la MT/MCA è priva di regole, la comunicazione tra il paziente e i medici che prescrivono farmaci è generalmente scarsa, e c’è una urgente necessità di sviluppare l’informazione ai consumatori al fine di rendere minimi i rischi e massimi i benefici derivanti dall’utilizzo della MT/MCA.

Nessun commento:

Posta un commento

Mediocrità

I mediocri “producono” cose mediocri. Proprio perché sono mediocri non hanno coscienza della loro mediocrità e per loro, quello ch...